STATUTO E REGOLAMENTO - FIEDAMO - FEDERAZIONE ITALIANA DI ENDOCRINOLOGIA, DIABETOLOGIA, ANDROLOGIA, METABOLISMO E OBESITA'

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Regolamento delle Federazione Italiana di Endocrinologia, Diabetologia, Andrologia, Metabolismo e Obesità

1. NORME GENERALI


  • Il  presente  regolamento  è  redatto  secondo  le  norme  statutarie  (art.17)  della  Federazione Italiana di Endocrinologia, Diabetologia, Andrologia, Metabolismo e Obesità (di seguito definita FIEDAMO). Il regolamento assume validità dopo la sua approvazione da parte dell’Assemblea FIEDAMO e può essere modificato, su proposta unanime della Giunta Esecutiva, da apposite deliberazioni della stessa Assemblea.


  • Il regolamento è finalizzato a governare i meccanismi di funzionamento della vita associativa. Fissa le procedure degli organi federati integrando quanto lo Statuto della Federazione non indica compiutamente.


2. PRESIDENTE ONORARIO

  • La Federazione può dotarsi di una figura di Presidente Onorario, individuata in uno studioso che per i suoi eccezionali contributi scientifici, assistenziali o organizzativi nell’area della Endocrinologia, Diabetologia, Andrologia, Metabolismo e Obesità sia in grado di rivestire un alto ruolo di rappresentanza .


  • La carica di Presidente Onorario viene proposta dalla Giunta Esecutiva FIEDAMO all’unanimità e deve essere approvata dall’Assemblea.


  • La carica di Presidente Onorario non ha limiti di durata e decade per le dimissioni o per la perdurante impossibilità di partecipare ai lavori della Federazione.


  • Il Presidente Onorario partecipa alle riunioni della Giunta Esecutiva e della Assemblea e prende parte al dibattito con ruolo di indirizzo.



3. COMMISSIONI FEDERALI


  • Ai sensi dell’articolo 8, comma i, dello Statuto FIEDAMO è facoltà dell’Assemblea, su proposta della Giunta Esecutiva, deliberare l’istituzione di Commissioni Federali su argomenti di rilevante interesse comune.


  • Le Commissioni sono costituite da un componente della Assemblea, o da un delegato ad essa esterna,  designato  da  ciascuna  delle  Società  federate. La  Giunta  Esecutiva  ha  facoltà  di nominare fino ad un massimo di quattro esperti con specifica competenza nel settore, anche se esterni alle Società federate, come parte integrante delle Commissioni.


  • Le singole Società supportano finanziariamente i costi del proprio rappresentante o delegato e gli forniscono i risultati di eventuali gruppi di lavoro operanti nel contesto delle singole Società al fine di integrare le diverse iniziative.


  • Per  ciascuna  Commissione  la  Giunta  Esecutiva  nomina,  fra  i  membri  della  stessa,  un Coordinatore e un V ice Coordinatore con funzione segretariale. Stabilisce altresì le finalità, le modalità di lavoro e il termine dell’attività della Commissione.


  • Il Coordinatore predispone e organizza i lavori della Commissione, definisce il calendario dei lavori e l’ordine del giorno, convoca le riunioni e riferisce alla Giunta Esecutiva sull’avanzamento dell’attività  con  scadenza  quadrimestrale.  In caso  di impedimento  del  Coordinatore,  le  sue funzioni vengono assunte dal V ice Coordinatore.


  • Il documento finale, prodotto dalla Commissione nei tempi e nei modi previsti dal mandato della  Giunta  Esecutiva,  viene  presentato  alla  Giunta  stessa  per  l’approvazione  e  quindi sottoposto alla valutazione della Assemblea per la ratifica.


  • In armonia con lo Statuto (art. 3), la “Commissione per i rapporti tra le Società Scientifiche”, costituita da un referente della Segreteria di ciascuna delle Società federate e coordinata dal Segretario FIEDAMO o da un suo delegato, redige un calendario dei maggiori eventi scientifici internazionali e nazionali programmati nei 24 mesi successivi nell’area di Endocrinologia, Diabetologia,  Andrologia,  Metabolismo  e  Obesità. La  Segreteria  FIEDAMO  effettua  un aggiornamento trimestrale delle principali iniziative in programma nelle aree d’interesse della Federazione  e  ne  cura  l’inserimento  e  l’aggiornamento  sul  proprio  sito,  unitamente  al calendario degli eventi, al fine di limitare possibili sovrapposizioni.


  • FIEDAMO si dota inoltre di due Commissioni permanenti operanti nei campi che costituiscono le finalità  proprie  della  Federazione:  “Formazione  e  Aggiornamento”  e  “Assistenza  clinica  e rapporti con le Autorità Sanitarie nazionali e locali”.



4. FACOLTA' DI DELEGA


  • Ove, per eccezionali circostanze, nessuno dei rappresentanti di una Società Federata fosse in grado di partecipare a una riunione della Assemblea o della Giunta Esecutiva, la Società può essere rappresentata per delega.


  • In  tali  circostanze,  il  Presidente  della  Società  delega  formalmente  un  proprio  socio  a rappresentarla presso la FIEDAMO. L’atto di delega viene trasmesso per iscritto, mediante posta elettronica o fax dal Presidente della Società al Segretario della Federazione.


  • Il  delegato  partecipa  alla  riunione  con  la  piena  rappresentatività  della  Società  Federata delegante e ha diritto di esprimere il proprio voto con la sola esclusione delle deliberazioni riguardanti le modifiche dello Statuto, lo scioglimento della Federazione e l’adesione di nuove Società alla Federazione stessa.


5. MODALITA' DI DELIBERAZIONE

  • Le  deliberazioni  della  Giunta  Esecutiva  sono  di  norma  assunte  alla  unanimità.  In  caso  di mancato raggiungimento dell’unanimità, la delibera viene sottoposta – su richiesta di uno o più dei componenti della Giunta Esecutiva – alla valutazione del Consiglio Direttivo della Società Scientifica di appartenenza, che esprime il proprio parere al riguardo. Su tale base la delibera, eventualmente modificata, viene nuovamente esaminata dalla Giunta Esecutiva che può approvarla a maggioranza qualificata dei due terzi dei componenti.


  • La Giunta Esecutiva, su proposta del Presidente, può approvare le proprie deliberazioni per posta elettronica con voto unanime. Il Segretario provvede a conservare l’evidenza a stampa dei messaggi  di  posta  elettronica,  che  verranno  allegati  al  verbale della  successiva  riunione  di Giunta.


  • Sono escluse da tale modalità di voto le deliberazioni riguardanti le modifiche dello Statuto e del Regolamento, l’approvazione del bilancio, la federazione di nuove Società e lo scioglimento della Federazione.


6. PAGAMENTO QUOTE SOCIALI

  • Le Società Federate sono tenute al pagamento della loro quota sociale entro il 31 Marzo di ogni anno mediante bonifico bancario.


  • Il mancato pagamento per due anni consecutivi è seguito dalla messa in mora della Società inadempiente. Ove, dopo adeguato sollecito, persistesse la condizione di morosità l’Assemblea sarà chiamata a decidere i provvedimenti ritenuti opportuni.


7. COLLEGIO DEI PROBIVIRI

  • Il collegio è costituito da otto membri, ciascuno espresso da una delle Società aderenti.


8. NORME TRANSITORIE

  • Sede Sociale e Segreteria

In prima istanza, la Sezione di Fisiopatologia Medica, Endocrinologia e Scienza dell’Alimentazione del Dipartimento di   Medicina Sperimentale della Sapienza, Università di   Roma, funge da sede sociale e da segreteria della Federazione.

  • Revisori dei conti

L’attività di revisione è svolta da due figure con specifica e riconosciuta qualifica professionale,
indicate dalla Giunta Esecutiva e ratificate dalla Assemblea.

Roma, 16 dicembre 2011
Approvato in Roma dall’Assemblea FIEDAMO in data 1 febbraio 2012

 
Torna ai contenuti | Torna al menu